John Lithgow

John Lithgow

John Arthur Lithgow (Rochester, 19 ottobre 1945) è un attore cinematografico, attore teatrale, scrittore e cantautore statunitense.

Negli Stati Uniti d’America deve molta della sua popolarità al ruolo di Dick Solomon, il protagonista della sitcom Una famiglia del terzo tipo (3rd Rock from the Sun) trasmessa dalla NBC (1996-2001), e anche al ruolo di Arthur “Trinity Killer” Mitchell nella serie televisiva Dexter. Le sue interpretazioni, sia teatrali che cinematografiche (e anche radiofoniche), lo hanno portato più volte a vincere l’Emmy Award e il Tony Award. Nella sua carriera ha ricevuto anche due nomination per l’Oscar.

Biografia
John nasce a Rochester (New York). Sua madre, Sarah Jane Price, era un’attrice ritirata dalle scene, mentre suo padre, Arthur Lithgow, era un produttore teatrale nonché un direttore di Teatro. Ottenuta una borsa di studio per la prestigiosa Harvard, vi si laurea nel 1967 (magna cum laude). Successivamente rimane ad Harvard come membro del Board of Overseers.

Nel 1973, John debutta a Broadway nella commedia di David Storey, Lo spogliatoio (The Changing Room). Per questa sua interpretazione riceve sia il Tony che il Drama Desk Award come miglior attore; decise di seguire questa carriera dopo aver recitato a Harvard nell’opera di Gilbert and Sullivan Utopia, Limited.[1] L’anno seguente recita a fianco di Lynn Redgrave nella commedia My Fat Friend e nel 1976 con Meryl Streep nella commedia di Arthur Miller, A Memory of Two Mondays. Successivamente riceve ancora due nomination per il Tony Award per Una faccia piena di pugni (Requiem for a Heavyweight) nel 1985 e M. Butterfly nel 1988.

Durante la sua carriera di attore eclettico, John Lithgow, riceve due nomination per l’Oscar, entrambe nella categoria miglior attore non protagonista. La prima è del 1983 per la sua interpretazione di Roberta Muldoon in Il mondo secondo Garp (The World According to Garp). La seconda arriva l’anno seguente, quando interpreta la parte di Sam Burns in Voglia di tenerezza (Terms of Endearment). Nel 1983 interpreta John Valentine in Ai confini della realtà nel remake di un famoso episodio della serie classica di Ai confini della realtà: Nightmare at 20,000 Feet mentre, nel 1984, è il dottor Emilio Lizardo/Lord John Whorfin, uno psicotico fisico italiano posseduto da un alieno malvagio, nel film Buckaroo Banzai (The Adventures of Buckaroo Banzai Across the 8th Dimension) e quello dell’ingegnere aerospaziale Walter Curnow nel film 2010 – L’anno del contatto, sequel del classico di fantascienza 2001: Odissea nello spazio. Lithgow ha anche partecipato al film-documentario The Day After – Il giorno dopo (1984) interpretando il Dr.Huxley. Ruolo che gli valse una nomination per l’Emmy come Miglior attore non protagonista in una mini-serie TV. Altre due nomination per l’Emmy, come Miglior attore protagonista in una mini-serie TV, gli arrivano per Resting Place (1986) e My Brother’s Keeper (1995).

Nel 1986 riceve l’Emmy come Miglior attore non protagonista in una serie drammatica per la sua interpretazione nell’episodio La bambola nella serie Storie incredibili (Amazing Stories). Nel 1992 ha il ruolo di protagonista nel thriller psicologico diretto da Brian De Palma Doppia personalità (Raisin Cain). Nel 1993 interpreta il cattivo Eric Qualen nel film di Sylvester Stallone, Cliffhanger. Dal 1987 al 1991 è il protagonista della sitcom Harry e gli Henderson (Harry and the Hendersons), in cui una tipica famiglia americana si ritrova a convivere con un bigfoot che lentamente (e non senza problemi) diventa un membro effettivo della famiglia.

Dal 1996 al 2001 interpreta Dick Solomon, probabilmente il personaggio che più gli ha dato notorietà, nella sitcom Una famiglia del terzo tipo (3rd rock from the Sun). La serie dura 6 stagioni e in ognuna di esse, John, riceve la nomination per l’Emmy come “Miglior attore protagonista in una sitcom” vincendolo 3 volte (1996, 1997, 1999). Inizia la sua carriera musicale nel 1999, anno del lancio del suo primo disco per bambini Singin’ in the Bathtub. Tre anni dopo pubblica il suo secondo album per bambini Farkle and Friends, disco prodotto apposta per accompagnare il libro per bambini da lui scritto The Remarkable Farkle McBride. Il disco può vantare la partecipazione di Bebe Neuwirth con accompagnamento della Bill Elliott Swing Orchestra.

Nel 2001 dà la voce al personaggio di Lord Farquaad nel film di animazione Shrek. Nel 2002 John vince ancora il Tony per la sua interpretazione del protagonista J.J. Hunsecker nell’adattamento teatrale del musical cinematografico del 1957 Piombo rovente (Sweet Smell of Success), mentre nel 2005 riceve una nuova nomination per lo stesso premio con il musical Dirty Rotten Scoundrels (che aveva avuto già una trasposizione cinematografica in Due figli di…). Dal 2005 John Lithgow fa parte dell’American Theatre Hall of Fame.

Nel 2006 John è co-protagonista con Jeffrey Tambor nella sitcom della NBC Twenty Good Years, e, nell’agosto, pubblica The Sunny Side of the Street, il suo terzo album per bambini. In questo album pubblica anche delle versioni rivisitate per bambini di alcuni brani classici presi dal Great American Songbook. È il presentatore di Paloozaville[2], un programma per bambini sulla TV via cavo basato sui libri da lui scritti. Nel 2009 entra nel cast della quarta stagione di Dexter, nel ruolo del serial killer Trinity, per il quale vince il Golden Globe 2010 come Miglior attore non protagonista in una serie, miniserie o film tv.

Ha interpretato il padre di Barney Stinson in How I Met Your Mother.

Ha pubblicato vari libri per bambini; i suoi The Remarkable Farkle McBride e Marsupial Sue sono stati nella bestseller list del New York Times. Altri libri da lui pubblicati sono Marsupial Sue Presents “The Runaway Pancake”, Lithgow Party Paloozas!: 52 Unexpected Ways to Make a Birthday, Holiday, or any Day a Celebration for Kids, The Carnivale of Animals, A Lithgow Palooza: 101 Ways to Entertain and Inspire Your Kids, I’m a Manatee, Micawber, e Mahalia Mouse Goes to College.

John Lithgow ha lavorato anche alla radio. Ha dato voce a Yoda per la trasposizione radiofonica di Guerre stellari in L’Impero colpisce ancora e Il ritorno dello Jedi.

Si è sposato due volte: prima nel 1966 con Jean Taynton da cui ha avuto un figlio, Ian (1972); dal 1981 è sposato con la docente Mary Yeager da cui ha avuto due figli: Phoebe (1982) e Nathan (1983).

Filmografia
Cinema
Dealing: Or the Berkeley-to-Boston Forty-Brick Lost-Bag Blues, regia di Paul Williams (1972)
Obsession – Complesso di colpa (Obsession), regia di Brian De Palma (1976)
Moses Wine Detective (The Big Fix), regia di Jeremy Kagan (1978)
Rich Kids, regia di Robert M. Young (1979)
All That Jazz – Lo spettacolo comincia (All That Jazz), regia di Bob Fosse (1979)
Blow Out, regia di Brian De Palma (1981)
Jean e Barbara un film da finire (I’m Dancing as Fast as I Can), regia di Jack Hofsiss (1982)
Il mondo secondo Garp (The World According to Garp), regia di George Roy Hill (1982)
Ai confini della realtà (Twilight Zone: The Movie), regia di George Miller (1983)
Voglia di tenerezza (Terms of Endearment), regia di James L. Brooks (1983)
Footloose, regia di Herbert Ross (1984)
Buckaroo Banzai (The Adventures of Buckaroo Banzai Across the 8th Dimension), regia di W. D. Richter (1984)
2010 – L’anno del contatto (2010: Odyssey Two), regia di Peter Hyams (1984)
Presunta assassina (Mesmerized), regia di Michael Laughlin (1985)
La storia di Babbo Natale (Santa Claus: The Movie), regia di Jeannot Szwarc (1985)
Gioco mortale – Manhattan Project (The Manhattan Project), regia di Marshall Brickman (1986)
Bigfoot e i suoi amici (Harry and the Hendersons), regia di William Dear (1987)
Ultimi echi di guerra (Distant Thunder), regia di Rick Rosenthal (1988)
Il macellaio (Out Cold), regia di Malcolm Mowbray (1989)
Memphis Belle, regia di Michael Caton-Jones (1990)
Verdetto finale (Ricochet), regia di Russell Mulcahy (1991)
Giocando nei campi del Signore (At Play in the Fields of the Lord), regia di Héctor Babenco (1991)
Doppia personalità (Raising Cain), regia di Brian De Palma (1992)
Cliffhanger – L’ultima sfida (Cliffhanger), regia di Renny Harlin (1993)
Il rapporto Pelican (The Pelican Brief), regia di Alan J. Pakula (1993)
Alla ricerca dello stregone (A Good Man in Africa), regia di Bruce Beresford (1994)
La principessa degli intrighi (Princess Caraboo), regia di Michael Austin (1994)
Rosso d’autunno (Silent Fall), regia di Bruce Beresford (1994)
Hollow Point – Impatto devastante (Hollow Point), regia di Sidney J. Furie (1995)
Special Effects: Anything Can Happen, regia di Brian De Palma – documentario (1996) – voce narrante
Officer Buckle and Gloria, regia di Christopher P. Larson – cortometraggio (1997) – voce narrante
Primo piano sull’assassino, regia di John Raffo (1998)
Homegrown – I piantasoldi (Homegrown), regia di Stephen Gyllenhaal (1998)
A Civil Action, regia di Steven Zaillian (1998)
Shrek, regia di Andrew Adamson, Vicky Jenson – voce (2001)
Orange County, regia di Jake Kasdan (2002)
Tu chiamami Peter (The Life and Death of Peter Sellers), regia di Stephen Hopkins (2004)
Kinsey, regia di Bill Condon (2004)
Dreamgirls, regia di Bill Condon (2006)
I Love Shopping (Confessions of a Shopaholic), regia di P. J. Hogan (2009)
Una proposta per dire sì (Leap Year), regia di Anand Tucker (2010)
L’alba del pianeta delle scimmie (Rise of the Planet of the Apes), regia di Rupert Wyatt (2011)
Candidato a sorpresa (The Campaign), regia di Jay Roach (2012)
Questi sono i 40 (This Is 40), regia di Judd Apatow (2012)
I toni dell’amore – Love Is Strange (Love Is Strange), regia di Ira Sachs (2014)
The Homesman, regia di Tommy Lee Jones (2014)
Interstellar, regia di Christopher Nolan (2014)
The Accountant, regia di Gavin O’Connor (2016)
Miss Sloane – Giochi di potere (Miss Sloane), regia di John Madden (2016)
Daddy’s Home 2, regia di Sean Anders (2017)
Televisione
The Day After – Il giorno dopo (The Day After), regia di Nicholas Meyer – film TV (1983)
The Tuskegee Airmen, regia di Robert Markowitz (1995) – Film TV
Una famiglia del terzo tipo (3rd Rock from the Sun) – serie TV, 139 episodi (1996-2001)
Twenty Good Years – serie TV, 13 episodi (2006-2008)
Dexter – serie TV, 12 episodi (2009)
How I Met Your Mother – serie TV, episodio 6×19, 6×21 e 9×10 (2011-2013)
C’era una volta nel Paese delle Meraviglie (Once Upon a Time in Wonderland) – serie TV (2013-2014) – voce
Louie – serie TV, episodio 5×06 (2015)
The Crown – serie TV, 10 episodi (2016)
Trial & Error -serie TV, 13 episodi (2017-in corso)
Teatro
Lo spogliatoio (The Changing Room) (Tony Award – Best Featured Actor in a Play) (1973)
My Fat Friend (1974)
Trelawny of the “Wells” (revival) (1975)
A Memory of Two Mondays (1976)
Boy Meets Girl (revival)(regista) e Secret Service (revival) (1976)
Comedians (1976)
Anna Christie (revival) (1977)
Once in a Lifetime (revival) (1978)
Spokesong (1979)
Division Street (1980)
Beyond Therapy (1982)
Una faccia piena di pugni (Requiem for a Heavyweight) (nomination per il premio Tony – Miglior attore protagonista) (1985)
The Front Page (1986)
M. Butterfly (nomination per il premio Tony – Miglior attore protagonista) (1988)
Piombo rovente (Sweet Smell of Success) (Tony come miglior attore in un Musical) (2002)
The Retreat From Moscow (2003)
Dirty Rotten Scoundrels (nomination per il premio Tony – Miglior Attore in un Musical) (2005)
Discografia
Singin’ in the Bathtub (1999, Sony Wonder)
The Sunny Side of the Street (2006, Razor & Tie)
Doppiatori italiani
Nelle versioni in italiano dei suoi film, John Lithgow è stato doppiato da:
Dario Penne in Cliffhanger – L’ultima sfida (entrambi i doppiaggi), Il rapporto Pelican, Alla ricerca dello stregone, Don Chisciotte, Erba nostrana, Tu chiamami Peter, I Love Shopping, Una proposta per dire sì, Dexter, Questi sono i 40, Louie
Franco Zucca in Il macellaio, A Civil Action, Verdetto finale, Ultimi echi di guerra, Miss Sloane – Giochi di potere
Stefano De Sando in Una famiglia del terzo tipo, L’alba del pianeta delle scimmie, Candidato a sorpresa, Trial & Error
Carlo Valli in Presunta assassina, The Accountant, Daddy’s Home 2
Cesare Barbetti in Blow Out, Bigfoot e i suoi amici
Bruno Alessandro in Kinsey, The Crown
Raffaele Uzzi in Voglia di tenerezza, 2010 – L’anno del contatto
Saverio Indrio in Cura d’amore, 30 Rock
Luigi La Monica in Resting Place – Riposa in pace
Ambrogio Colombo in Orange County
Giancarlo Giannini in Ai confini della realtà
Glauco Onorato in Hollow Point – Impatto devastante
Gil Baroni in Rosso d’autunno
Gianni Marzocchi in All That Jazz – Lo spettacolo continua
Gianni Musy in Memphis Belle
Paolo Buglioni in Footloose
Mario Cordova in Doppia personalità
Renzo Stacchi in Buckaroo Banzai
Michele Kalamera in Primo piano sull’assassino
Luciano De Ambrosis in L’ultima Africa
Marcello Tusco in Complesso di colpa
Oreste Rizzini in La storia di Babbo Natale – Santa Claus
Wladimiro Grana in Capodanno a New York
Fabrizio Temperini in Dreamgirls
Bruno Slaviero in How I Met Your Mother
Giorgio Lopez in Interstellar
Luca Biagini in I toni dell’amore – Love Is Strange
Da doppiatore è sostituito da:
Oreste Rizzini in Shrek
Franco Zucca in C’era una volta nel Paese delle Meraviglie
Massimo De Ambrosis in Frasier

(Visited 1 times, 1 visits today)

Videos